Micro e piccole imprese del settore Tessile – Confezione – Articoli in pelle e calzature

Avatar DiMarco Strada

Il bando ISI INAIL prevede una disciplina particolare per le micro e piccole imprese operanti nel settore nel settore Tessile-Confezione-Articoli in pelle e calzature.

Il bando permette un finanziamento tra € 2.000,00 ed € 50.000,00, fino al 65% delle spese ammesse a contributo.

Le spese per acquisto di macchine vanno calcolate nel limite dell’80% del prezzo di listino al netto di iva.

Le spese tecniche, entro i predetti importi, sono finanziabili nel limite di € 10.000,00 e del 10% delle spese di progetto (importi dimezzati per il mero acquisto di macchine).

le spese per la perizia asseverata sono finanziabili nel limite di € 2.000,00.

Si rimanda a questa pagina per alcune informazioni introduttive sul bando, trattando di seguito gli aspetti dedicati al settore.

Cosa può essere finanziato

Riduzione del rischio infortunistico

sostituzione di macchine

  • per preparazione fibre e filatura
  • per tessitura
  • per nobilitazione
  • da taglio per tessuti
  • per cucire
  • per calzaturificio
  • per la lavorazione della pelle (in fase umida, per essicazione, per rifinizione e speciali)

Riduzione del rischio rumore mediante la realizzazione di interventi ambientali

acquisto e installazione di pannelli fonoassorbenti, cabine, cappottature, schermi acustici, separazioni, silenziatori, sistemi antivibranti, trattamenti ambientali.

Riduzione del rischio chimico

acquisto e installazione di impianti di aspirazione e captazione gas, fumi, nebbie, vapori o polveri, o cappe di aspirazione

sostituzione di macchine

  • per la tintura di filati e tessuti
  • per la stampa di filati e tessuti
  • per la lavorazione delle pelli in fase umida
  • per la tintura e verniciatura delle pelli
  • per la lavorazione del cuoio
  • per la rifinizione

Riduzione del rischio legato ad attività di sollevamento, abbassamento e trasporto di carichi

acquisto di

  • manipolatori e robot aventi carico massimo di utilizzazione (CMU) non superiore a 500 kg
  • piattaforme aventi CMU non superiore a 500 kg
  • carrelli aventi CMU non superiore a 2000 kg
  • argani, paranchi e sistemi di gru leggeri / gru a struttura limitata aventi CMU non superiore a 500 kg
  • sistemi automatici di alimentazione

Riduzione del rischio legato ad attività di movimentazione di bassi carichi ad alta frequenza

automazione completa o parziale delle fasi del ciclo produttivo che prevedono tale movimentazione

VALUTAZIONE DEGLI UTENTI
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Lascia una risposta